Coppa Toscana Club Misto 2018: buona anche la seconda per il Curiel

Seconda giornata completata per la Coppa Toscana Club Misto 2018. Tutte e due le partite in programma sono state disputate e il maltempo non ha rovinato i piani nello scorso fine settimana. E’ il Curiel a portarsi al comando della classifica con la seconda vittoria in due giornate. Domenica 18 al TC Valleverde, i padroni di casa hanno dovuto lasciare strada alla squadra giunta da Pontassieve. Nel primo singolare Pietro Giovagnoli ha battuto Enrico Massai in due set con i parziali di 6-3 / 7-6. Nel secondo singolare, quello femminile, Elisa Barbieri ha superato, sempre in due set (6-3 / 6-2), Diletta Malenchini, consegnando al Curiel il secondo punto decisivo per vincere la partita. Nel doppio misto si sono incrociate le racchette della coppia Cappelletti-Damilano (Valleverde) e Grazi-Bussolotti (Curiel). Ad avere la meglio è stata la coppia del Curiel, sempre in due set (6-1 / 6-2). Coppia che così ha chiuso definitivamente la partita sul 3 a 0. Niente da fare per la squadra Valleverde, che rigiocherà la prima giornata (rinviata) a inizio Marzo e nel prossimo turno affronterà il Cral Fi.

Cral Fi che alla seconda giornata ha subito la seconda sconfitta consecutiva. Ad infliggergliela è stata la formazione della Polisportiva I’ Giglio di Castelfiorentino. Cral Fi che aveva cominciato bene il singolare maschile con Alfonso Polini che si è imposto su Francesco Coppi al tiebreak (5-7 / 6-2 / 10-6). La Pol. I’ Giglio, con Eva Cioni nel singolare femminile, ha recuperato il punto di svantaggio. Eva ha battuto Simona Mantelli grazie a due set quasi perfetti (6-4 / 6-0). Nel doppio misto, decisivo ai fini dell’esito finale della sfida, si sono trovati di fronte Beatrice Mazzuoli e Massimo Manetti per il Cral Fi e Manuel Cioni e Eva Cioni per I’Giglio A. Super prestazione di Eva e Manuel che si sono aggiudicati il doppio grazie al primo set vinto per 6 a 1 e al secondo set vinto per 6 a 3. I’Giglio sale a quota due punti in classifica, ma dovrà recuperare la partita con il Valleverde.

Condividi articolo